Mi ci è voluto un anno intero per scrivere il post sui film del 2013

Lo so, scrivere un solo post all’anno è una cosa indegna, ma il blog quando ho fatto il login mi ha sputato in faccia, almeno voi abbiate pietà.
Soliti disclaimer del caso: i film elencati qui sono quelli che ho visto (e che sono usciti) nel 2013, alcuni sono del 2012 ma arrivati tardi qui in Italia, alcuni sono più vecchi ma li volevo mettere lo stesso. Non sono tutti tutti, ma sono abbastanza. Li ho visti quasi tutti in lingua originale perchè a me piace così, tranne quelli visti al cinema perchè c’erano solo in italiano. Voi siete liberi di vederli come volete, li ho linkati tutti a posta e non voglio star lì a dirvi le solite cose snob sul doppiaggio, però provate a guardarli in lingua originale ogni tanto, vi piacerà!

  • Silver Linings Playbook
    Jennifer Lawrence che vince l’oscar. Serve dire altro?

  • Lincoln
    Ho sempre avuto una certa passione per i film di ambientazione storica. Questo probabilmente è uno dei migliori che abbia mai visto (ora che me ne accorgo, quasi tutti di Spielberg)

  • Upside Down
    La coppia Jim Sturgess e Kirsten Dunst prometteva molto bene, così come la storia. Purtroppo questo film non mantiene le promesse e risulta anzi noioso (mi sono addormentato due volte, in due diverse occasioni, cercando di finirlo)

  • Cloud Atlas
    Era quasi impossibile trasporre il libro in un film e invece i fratelli Wachowski ci sono riusciti secondo me molto bene. Tantissime le citazioni cinematografiche che non farò qui per evitare spoiler (nel senso che le citazioni stesse contengono spoilers)

  • Django Unchained
    Tarantino che rende omaggio agli Spaghetti Western, io non so proprio cosa si può chiedere in più a un film.

  • Argo
    Avevo pronosticato l’oscar come miglior film. Effettivamente l’idea di dare a Ben Affleck un altro oscar ancora oggi mi sembra assurda, ma forse bisogna cominciare ad ammettere che come attore non sarà il massimo, ma sa scrivere grandi film.

  • The Help
    Un film che mi ero perso e che ho recuperato in un periodo di stanca sostanzialmente per Emma Stone e che invece mi ha veramente appassionato.

  • Celeste and Jesse Forever
    Andy Sandber (Brooklyn nine nine ) e Rashida Jones (Parks and Recreation) in una commedia sull’essere amici e sull’essere una coppia.

  • Safety not Guarantee
    Aubrey Plaza (Parks and Recreation), Mark Duplass (The League) e Jake Johnson (New Girl) per una commedia dell’assurdo (forse anche troppo, ma finale <3)

  • The Oranges
    Troverete in questo film la lista definitiva dei motivi per innamorarvi di Leighton Meester. Una commedia brillante, con Hugh Laurie (House M.D.) e Adam Brody.

  • Save The Date
    Mi rendo conto che vedere i film per le attrici che lo interpretano non è il massimo, ma volete perdervi Lizzy Caplan (Masters of sex) e Alison Brie (community) insieme?

  • Oblivion
    I richiami a scientology sono imbarazzanti, specie quando a farli è Tom Cruise, peccato perchè l’ambientazione, la fotografia e gli effetti speciali sono davvero visionari.

  • Iron Man 3
    Probabilmente di questo terzo episodio della saga di Tony Stark se ne poteva fare tranquillamente a meno. E dico Tony Stark non a caso, è lui il protagonista del film, e non più Iron Man.

  • The Great Gatsby
    Io non lo so, ma cosa deve fare quel poveraccio di Leonardo Di Caprio per vincere un oscar? Forse non lo merita nemmeno per il grande Gatsby ma i suoi ruoli e sue le interpretazioni sono sempre di altissimo livello. Lo aspetto in The Wolf of Wall Street.

  • The Aviator
    Vedi sopra.

  • Kick Ass 2
    Non è la prima volta che il seguito non è all’altezza del primo capitolo. Non sarà l’ultima.

  • Jobs
    Cito Steve Wozniak dicendo che non mi è piaciuto vedere persone che stimo e rispetto rappresentate come dei deficienti. Un peccato perchè si poteva raccontare una storia in grado di ispirare il prossimo Steve Jobs, si è finito per revisionare la sua vita ex post. Assurdo.

  • Superman Man of Steel
    Non è Christopher Reeve, ma è ancora superman in un modo o nell’altro (se vi pare poco).

  • The Bling Ring
    L’ho detto anche su twitter, non sarà il miglior film della Coppola ma non merita assolutamente le stroncature che ho letto in giro e non credo affatto che non sia un film “da lei”, credo invece sia un film assolutamente in linea con i film fatti finora.

  • Star Trek – Into Darkness
    Cosa devo dirvi? Mi sono addormentato al cinema e poi anche a casa quando l’ho rivisto. Eppure il primo mi era piaciuto e anche tanto.

  • Pacific Rim
    C’è anche gente che è stata capace di stroncarlo e che deve imparare che ci sono film che vanno visti con occhio critico e poi ci sono film che vanno visti con l’occhio che avevi a 7 anni, perchè parlano al te bambino. Pacific Rim sono i robottoni che guardavi a 7 anni, e chissenefrega se non è “verosimile”.

  • World War Z
    Boh. Meh.

  • Ender’s Game
    Il libro è visionario, nel 1985 descrive alla perfezione quello che oggi sono Internet, i blog, i tablet e che ho letto tutto d’un fiato. Il film è all’altezza ma manca, come quasi tutte le trasposizioni cinematografiche, della necessaria profondità dei personaggi. Il mio consiglio è di leggere il libro e poi vedere il film.

  • Don Jon
    Joseph Gordon Levitt sceglie un tema piuttosto controverso per il suo primo film da regista: la dipendenza dal porno. La sceneggiatura probabilmente è un po’ da rivedere (il film non va da nessuna parte per una buona mezz’ora) ma come prima volta mi sembra promettente.

  • The Spectacular Now
    Una di quelle belle storie da liceo americano: i primi amori, qualche dubbio esistenziale. Non mi viene in mente un’occasione in cui potreste vederlo o con chi potreste vederlo quindi ve lo consiglio quando proprio non trovate nient’altro.

  • Thor – The Dark World
    Un film su Thor fatto come Odino comanda!

  • Gravity
    Film dell’anno, Oscar a Sandra Bullock e finiamola qui. Credo sia l’unico film finora in cui il 3D sia veramente servito a qualcosa.

  • Lo Hobbit – la desolazione di Smaug
    Si bello eh, ma con il libro non c’entra una mazza. 3 film per un libro di 300 pagine sono assolutamente troppi. È un peccato perchè per arricchire la storia sarebbe bastato attingere dal Silmarillion invece di inventare.

Prima di pubblicare questa lista, ma ormai era già il 2014, ho visto American Hustle di cui dico solo: p-e-r-f-e-t-t-o!